L’INIZIATIVA

La storia di un territorio non è fatta solo dalle sue ricchezze naturali e culturali, la storia di un territorio si caratterizza anche per quell’enorme patrimonio che deriva dal suo sistema produttivo, che nel tempo lo ha modificato ma, contemporaneamente, innovato, rendendolo attrattivo dal punto di vista imprenditoriale e della qualità della vita, e quindi sempre più conosciuto all’esterno.

Da sempre il Veneto, considerato una delle regioni italiane più prospere, si contraddistingue come eccellenza del made in Italy e la Direttiva ATELIER AZIENDALI 2018 (DGR 686/2017) nasce proprio con l’obiettivo di valorizzare, divulgare e diffondere al più vasto pubblico le eccellenze dei principali settori del Made in Veneto: promuovere l’accessibilità al patrimonio aziendale veneto sia per accrescere l’interazione tra pubblico e imprese, sistemi produttivi e turismo, patrimonio culturale e innovazione, sia per contribuire allo sviluppo sociale del territorio attraverso il recupero dell’eredità imprenditoriale.

La realizzazione di percorsi complessi che mirino a favorire lo scambio e l’integrazione delle reciproche conoscenze e competenze vuole fornire al territorio quei nuovi ingredienti che permettano alla Regione di competere in ottica innovativa, investendo strategicamente nella valorizzazione del patrimonio aziendale del sistema produttivo locale, quell’insieme di risorse, materiali e immateriali, che giocano un ruolo fondamentale per la competitività di un’impresa ma che, troppo spesso, sono difficili da misurare, quantificare e valutare.

L’iniziativa ATELIER AZIENDALI punta sul recupero della memoria aziendale, riconoscendo che portare fuori dall’azienda il bagaglio di conoscenze acquisite nel tempo può trasformare l’esperienza aziendale in ispirazione per la realizzazione di nuove idee imprenditoriali e per la creazione di nuovi modelli produttivi, più sostenibili ed attenti ai bisogni della comunità di riferimento. Risulta, pertanto, strategico investire sul museo d’impresa, che rappresenta uno strumento innovativo di sviluppo territoriale e di coesione sociale, rappresentando il museo l’istituzione culturale che maggiormente può trasferire alla società testimonianze del suo sviluppo e che racchiude in sé la triplice funzione di vetrina, laboratorio e comunità.